La casina

"..Questa casa e' fiorita sul "Colle", sotto il sorriso, dolce e forte, della Madonna :lo devono sapere tutti"(P.M)


"....non so quando Padre Michelangelo incomincio' a sognare un locale,nuovo,bello,grande, tutto per i suoi giovani. Lo sogno' ,senz'altro,fin da quel 7 Agosto del '35, quando affronto' la salita dei Cappuccini"


La visione poetica della "Casina"

Le scale

Le scale

"Anche le scale , che a noi , comuni mortali,servono per sportarci da un piano all'altro, a Padre Michelagelo ispirarono qualcosa in piu.I fanciulli si dispongano per la stanza del piano terra,trillano come gli uccelli. I giovani, invece,salgono;per questi, la vita e i problemi che urgono dentro, costituisce gia' una fatica maggiore ed io, a vederli imboccare le scale della casa costituiscono, per ogni nostro giovane, il simbolo della grande realta':quella di un'ascensione spirituale,crescente nei giorni, uno dopo l'altro, ci offre a salire, come i gradini di una mistica scala"

Il prato

Il prato

Uscendo fuori davanti alla casa ,si stende il prato."Mi sta a cuore il prato,lo voglio tutto verde,tutto bello" . Penso non sia peccato perche' la sua bellezza mi interessa, essendo riflesso della Tua ,Gesu', che sei "il piu' bello di tutti gli uomini"(salmo 44) e , a maggiore ragione di tutte le cose.

L'acqua

L'acqua

"Mi interessa la vaschetta dinanzi al Serafico Padre. La voglio qui sorella acqua, animatrice del verde e di ogni bellezza intorno. La desidero presente a ricordarmi il miracolo del battesimo. L'acqua produce candore ,apre dovunque le labbra pulite della bellezza alimentata dai fiumi la forza dei prati il verde fiorito come questo prato".


bibliografia : "Padre Michelangelo" di Igino Chiari


Visiona il calendario impegni dei locali della Casina